Imparare ad affrontare situazioni specifiche di rischio
Rischi Specifici
Date Corsi
Contattaci per organizzare un corso su misura.

Movimento manuale dei carichi

La normativa di riferimento è il D.Lgs. 81/08 e in particolare il Titolo VI e l’allegato XXXIII.

Per movimentazione manuale dei carichi (MMC) si intende ogni operazione di trasporto o di sostegno di un carico ad opera di uno o più lavoratori, comprese le azioni del sollevare, deporre, tirare, portare o spostare un carico, che, per le loro caratteristiche o in conseguenza delle condizioni ergonomiche sfavorevoli, comportano rischi di patologie da sovraccarico biomeccanico, in particolare dorso-lombari, quali patologie delle strutture osteoarticolari, muscolo tendinee e nervo vascolari (art. 167, comma 2, D.Lgs. 81/08).

L’art. 169 stabilisce che il Datore di Lavoro deve fornire ai lavoratori le informazioni adeguate relativamente al peso ed alle altre caratteristiche del carico movimentato e deve assicurare una formazione adeguata in relazione ai rischi lavorativi e alle modalità di corretta esecuzione delle attività. Infine, il Datore di Lavoro deve fornire l’addestramento adeguato in merito alle corrette manovre e procedure da adottare nella movimentazione manuale dei carichi.

Tra le norme tecniche che il Datore di Lavoro deve assumere quali criteri di riferimento per l’adempimento dei propri obblighi, sono specificatamente indicate le norme UNI ISO della serie 11228, che comprendono:

– UNI ISO 11228-1 Sollevamento e trasporto manuale di carichi;
– UNI ISO 11228-2 Traino e spinta manuale di carichi;
– UNI ISO 11228-3 Compiti ripetitivi di movimentazione di piccoli carichi ad alta frequenza.

Corso:  4 ore teoria, non previsto aggiornamento

Rumore

Il Capo II del Titolo VIII del D.Lgs. 81/08 disciplina la prevenzione e protezione dai rischi di esposizione al rumore. Il Datore di Lavoro deve valutare l’esposizione dei lavoratori al rumore e nel caso in cui i lavoratori siano esposti a valori uguali o superiori ai valori inferiori di azione, come stabilito dall’art. 195, il Datore di Lavoro ha l’obbligo di attivare l’informazione e la formazione in relazione ai rischi provenienti dall’esposizione al rumore, al corretto uso di macchine/attrezzature rumorose e all’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale per l’abbattimento del rumore.

Corso: 4 ore teoria, non previsto aggiornamento

Vibrazioni meccaniche

Il Capo III del Titolo VIII del D.Lgs. 81/08 che disciplina le misure per la tutela della salute e della sicurezza dei nlavoratori che sono esposti o possono essere esposti a rischi derivanti da vibrazioni meccaniche. Il datore di lavoro valuta e, quando necessario, misura, i livelli di vibrazioni meccaniche cui i lavoratori sono esposti. La valutazione deve tener conto, oltre che del livello di esposizione (determinato dal tipo di strumento e dai tempi di utilizzo), anche di altri elementi, quali la concomitanza di fattori aggravanti (urti ripetuti, basse temperature, ecc.), di maggiore suscettibilità dei lavoratori, di effetti sulla salute già verificatisi. In base alla valutazione dei rischi, quando sono superati i valori d’azione, il datore di lavoro elabora e applica un programma di misure tecniche o organizzative, volte a ridurre al minimo l’esposizione e i rischi che ne conseguono considerando, tra le altre, un’adeguata informazione e formazione dei lavoratori sull’uso corretto e sicuro delle attrezzature di lavoro e dei DPI, in modo da ridurre al minimo la loro esposizione a vibrazioni meccaniche.

Corso: 4 ore teoria, non previsto aggiornamento

Motosega e verricelli forestali

Obiettivo del corso è conoscere ed applicare le regole della sicurezza sul lavoro e della protezione della salute, conoscere e usare in maniera appropriata i DPI (dispositivi di protezione individuale) necessari a svolgere in sicurezza il proprio lavoro, usare correttamente la motosega in diverse situazioni pratiche correlate con la manutenzione del verde e il taglio e abbattimento di alberi, saper eseguire la manutenzione della motosega a regola d’arte. Il corso ha lo scopo di accrescere il livello della sicurezza dei lavoratori tramite il miglioramento sia delle conoscenze relative alla motosega e ai relativi pericoli, sia della capacità di operare secondo idonee misure di prevenzione e protezione.

Corso: 8 ore teoria e pratica

Corso: 12 ore teoria e pratica

Consigliato aggiornamento di 4 ore ogni 5 anni.

Elicooperazione

Il corso è rivolto al personale a terra addetto alle operazioni di carico e scarico con l’elicottero (NON professionisti del volo, volontari di protezione civile, funzionari, operatori di forze pubbliche e pubblica assistenza, aziende private).
Scopo del corso è far apprendere le norme di sicurezza e i comportamenti da osservare nel caso in cui, in condizioni di lavoro o emergenza, gli operatori si trovino ad operare con un elicottero.

Il corso è composto da  moduli teorici:
L’Elicottero
Dimensioni, componenti della struttura e loro collocazioni,
Disposizione e funzionamento delle dotazioni di bordo,
Funzionamento dei rotori,
Comandi,
Prestazioni e limitazioni,
Rischi relativi.

Equipaggiamento del personale e di volo
Casco e le cuffie di volo,
Abbigliamento,
Giubbino alta visibilità,
Protezioni,
Imbrachi,
Salvagente.

Norme di comportamento
Approccio all’elicottero, procedure da seguire e raccomandazioni di sicurezza,
Comportamento da tenere a bordo dell’elicottero.

Supporto logistico
Le aree di atterraggio, caratteristiche delle piazzole e dei punti di atterraggio,
Layout di una base appoggio,
piazzola di atterraggio/deposito attrezzature,
Zona di rifornimento carburante.

Tecniche di segnalazione e comunicazione tra personale a terra e pilota
Comunicazioni TBT,
Segnali gestuali,
Manovre di segnalazione.

Procedure di emergenza
Scelta e preparazione della piazzola di atterraggio,
Valutazioni importanti nella scelta di una zona idonea all’atterraggio dell’elicottero,
Caratteristiche della piazzola di atterraggio.

Tecniche di imbarco e sbarco
Dimostrazione carico/scarico merce vincolati alla cellula,
Imbarco e sbarco con elicottero a terra e con elicottero in hovering;
Raccomandazioni di sicurezza.

Trasporto di materiali al gancio baricentrico
Natura dell’attività ed esposizione al rischio,
Equipaggiamenti ed attrezzature,
HUMAN CARGO il gancio baricentrico a doppia sicura (nozioni),
Comunicazioni specifiche per le operazioni di lavoro aereo.

Applicazioni d’impiego dell’elicottero nei rischi di lavoro
Informazione e formazione del personale di terra,
Addestramento del personale di terra,
Briefing di pre-volo,
Documento di sicurezza e salute (DSS),
POS- piano operativo sicurezza cantiere.

Moduli teorici aggiuntivi specifici

Ottimizzazione d’uso dell’elicottero negli interventi di protezione civile
L’elicottero nelle operazioni AIB
Ricerca, monitoraggio e ricognizione
Emergenza sanitaria ed evacuazione
Supporto logistico (idrogeologico, incendi, sismico ed antropico)
Creste o cime,
Cenge o terrazzi,
Superfici innevate.

Moduli pratici
Esercitazioni pratiche per,
allestimento di un elisuperficie in sicurezza,
allestimento di un elisuperficie in un’area d’emergenza,
chiamata via radio e arrivo dell’elicottero,
imbarco e sbarco persone e materiale da punto A a punto B,
Valutazione delle spinte generate sulle strutture dall’arrivo dell’elicottero,
Esempi di trasporto e montaggio,
carico/scarico merce vincolati alla cellula,
modalità da porre in essere nella fase di sollevamento del carico,
il comportamento da adottare quando i dispositivi di imbragaggio vengono staccati dal gancio e lasciati sul terreno dove possono essere danneggiati.

Trasporto di materiali al gancio baricentrico

Informazione e formazione del personale di terra
Addestramento del personale di terra,
Briefing di pre-volo.

Contattaci per info


Scrivici per avere informazioni sui corsi interaziendali e per organizzare un corso dedicato sviluppato su misura per le esigenze della tua azienda.